Loading...

Come Funzionano i Misuratori di Portata Elettromagnetici e i Suoi Utilizzi

misuratori di portata elettromagnetici si basano sulla legge di Faraday riguardante l’induzione magnetica: stabilisce che un conduttore (che è il liquido stesso) immerso in un campo magnetico produce ai suoi estremi una forza elettromotrice proporzionale alla velocità con cui il conduttore taglia le linee di flusso del campo magnetico. 
I flussimetri elettromagnetici sono particolarmente indicati quando si vuole avere una misura precisa ed accurata. Essendo il misuratore elettromagnetico un tubo vuoto è adatto per liquidi sporchi e con solidi in sospensione, o per liquidi alimentari. Le condizioni necessarie per il corretto funzionamento del misuratore di portata elettromagnetico sono: tubo pieno e liquido conducibile elettricamente.

RIF130 Misuratore di portata elettromagnetico per applicazioni in ambito alimentare e farmaceutico.

Principio di misura elettromagnetico
Campo di misura 0,1÷28.000 m3/h in funzione del diametro
Segnale di uscita 4÷20mA - HART - MODBUS - impulsi 24 Vdc
Attacco wafer
Materiali corpo in AISI 304 - Rivestimento interno PTFE o PFA - Elettrodi AISI316SST, Hastelloy C, Titanio, Tantalio
Temperatura fino a 150°C - Pressione PN16÷PN40